stadiodinoliottagiorgioperitoreliterperilconseguimentodelfinanziamentosporteperiferienonemaipartito.lamministrazionecomunalesidiaunamossa

Riceviamo e pubblichiamo comunicato stampa a firma del Dirigente del Licata calcio Giorgio Peritore:

“Come responsabile della gestione delle strutture tecniche del Licata calcio, mi pare doveroso informare la tifoseria e tutta la città che l’Iter per il conseguimento del finanziamento “Sport e periferie” per la ristrutturazione e riefficentamento del Dino Liotta non è mai partito. Nonostante i diversi tavoli tecnici con l’amministrazione e i buoni propositi, almeno a parole, di fatto siamo fermi, o meglio, non ci siamo mai mossi. È di fatto noto a tutti che da mesi ormai l’ufficio tecnico è ridotto all’osso, da molto tempo ormai senza un capo dipartimento, senza progettisti, spesso senza neppure un interlocutore. Di fatto, a causa del tempo perso, se nei prossimi giorni non ci sarà una decisa accelerata da parte dell’amministrazione, si andrà sicuramente verso la perdita del finanziamento con una inevitabile ripercussione sul progetto Licata calcio. Pochi giorni fa, parlando con i vertici dell’amministrazione comunale, ho suggerito loro 3 strade affinché si possa salvare il finanziamento.
La prima è affidare la progettazione a un tecnico esterno, considerato l’impossibilità di farlo fare agli interni. Il costo della progettazione è inserita nel finanziamento ed è di parecchio sotto la soglia max prevista dalla legge per affidamenti diretti.
La seconda prevede una convenzione con l’Ufficio tecnico di un comune dell’hinterland: io personalmente ho già contattato qualche sindaco di altri comuni che non hanno nessun problema a dare una mano al nostro.
Terza soluzione è stipulare una convenzione con il Licata calcio al quale gli si affiderebbe la progettazione sempre nei limiti del finanziamento.
Tutte e tre le soluzioni sarebbero veloci ed efficaci. Purtroppo avrei voluto fare un comunicato diverso ma cosi non è, spero di farlo più avanti. Sarebbe bello comunicare ai tifosi, ma soprattutto alla città, il buon esito di tutta l’operazione. Colgo l’occasione per ribadire che l’interesse, l’attenzione e soprattutto la disponibilità della proprietà del Licata calcio è massima, ora spetta all’amministrazione decidere cosa fare.”