costituitaufficialmentelassembleadelliberoconsorziocomunalediagrigento

L’insediamento dell’Assemblea è avvenuto il 28 gennaio u.s., in video conferenza a seguito della convocazione del Commissario ad Acta Antonio Garofalo, nominato dall’Assessore Regionale alle Autonomie Locali Marco Zambuto.
Alla prima seduta hanno partecipato trenta Sindaci della provincia di Agrigento sui 43 aventi diritto. Il Commissario Garofalo che ha assunto il ruolo Presidente dell’Assemblea, assistito dal Segretario generale Pietro Amorosia, verificata la presenza della metà più uno dei Sindaci indicati, ha formalizzato l’insediamento dell’Assemblea. Dopo l’insediamento è intervenuto il Sindaco di Palma Montechiaro che ha proposto l’approvazione immediata del regolamento per il funzionamento dell’Assemblea per essere subito operativi facendo riserva, per il futuro, di modificarlo. Nel corso del dibattito sono intervenuti numerosi sindaci, tra cui quelli di Ioppolo, Agrigento, Villafranca Sicula, Licata, Bivona, Grotte, Lucca Sicula, Comitini. 
Il Sindaco di Ioppolo Giacaxio ha contestato il modo con la quale la politica regionale effettua scelte tra le quali l’imposizione del regolamento che scavalca le funzioni della Provincia regionale, rinviando continuamente le elezioni senza un preciso organo politico voluto dai cittadini.
Il Sindaco di Alessandria della Rocca ha invece esaltato l’operatività della Provincia mediante l’approvazione degli strumenti fondamentali tra cui il Bilancio ed il Programma delle opere pubbliche, concordando sull’approvazione del regolamento provvisorio. La Provincia Regionale, conclude, rappresenta il territorio agrigentino ma deve essere rimessa in moto la democrazia diretta nelle more che l’Assemblea dei Sindaci riprogrammi le attività da realizzare. 
Dopo il dibattito il Commissario ad acta ha messo ai voti l’approvazione del regolamento attraverso appello nominale. L’esito delle votazione ha registrato 30 voti favorevoli. 
A conclusione dei lavori il Commissario ad acta Garofalo ha auspicato che il nuovo organismo, composto dai Sindaci, possa produrre maggiore funzionalità alla ex Provincia di Agrigento e rafforzare, ulteriormente, con l’azione dei Comuni, il ruolo e le competenze del Libero Consorzio Comunale di Agrigento.