pullarasolidarietaefortecondannasulgraveattointimidatoriochehavistoprotagonistaattiliolucia

“Voglio esprimere i miei complimenti e ringraziamenti al consigliere Spiteri per aver provveduto personalmente a sistemare le buche di una importante via di accesso alla città di Licata .
Così come li faccio al comandante della Polizia Municipale Giovanna Incorvaia per avere salvato il finanziamento del teatro re grillo.
Sono le parole del deputato regionale della Lega on. Carmelo Pullara.
Certo, da qualche mese a questa parte, – spiega Pullara – sentiamo invece pillole di saggezza da parte di un ex consigliere comunale già sostenitore in tutte le sue battaglie, e fino alla caduta, del Sindaco Cambiano e di Galanti salvo poi in quest’ultimo caso dimettersi improvvisamente. Certo se tutti gli ex parlassero ed i quotidiani on line dessero medesimo spazio, cosa che purtroppo non è, si aprirebbe un bel dibattito che farebbe bene alla città.
Capisco, e tutti capiscono, che le grandi manovre per le prossime competizioni elettorali sono già iniziate. Ma non bisogna pensare che la gente è stupida o dimentica il passato. Ancor peggio se si pensa che ci si può svegliare da un letargo e con un po’ di visibilità mediatica recuperare o abbindolare tra l’altro dicendo cose scontate. Quindi non si comprende perche’ questa visibilità. Come se i licatesi dovessero farsi abbindolare come nella favola del pifferaio magico. La politica non è spot, non è porta girevole, non è un interruttore che si accende e si spegne perchè la gente ha bisogno sempre e continuamente di una interfaccia. Ed ancora prima di chiedere o complimentarsi per i fatti altrui, si farebbe bene a fare i fatti in proprio magari iniziando con il dire ciò che si è fatto ad oggi.
La lunga campagna elettorale – conclude Pullara – che inizia con le regionali e passa per le nazionali e che per qualcuno termina con le comunali, è appena iniziata e ne vedremo tanti risvegli dal letargo. Io continuerò con i fatti, pochi magari ma se raffrontati con quelli degli altri sono tanti, ma fatti, e l’impegno di sempre. Altri invece continueranno con le chiacchiere, tante, ma solo chiacchiere, magari pensando che le mete si possono raggiungere utilizzando scorciatoie.