Pullara: Il Ministero della Famiglia ha avviato le procedure per il recupero delle somme impropriamente spese dal Comune di Agrigento per l’acquisto di suv e pc con l’utilizzo di fondi destinati a famiglie, servizi educativi e centri estivi. Le perplessità sollevate dalla Codacons e da noi condivise in Commissione Parlamentare erano fondate.”

Il territorio agrigentino nella morsa del maltempo con tutta la parte occidentale della provincia di Agrigento fortemente colpita con pioggia torrenziale che ha provocato ingenti danni ad abitazioni e veicoli, oltre a mettere a repentaglio cittadini, beni pubblici e privati. Per questo l’on Carmelo Pullara chiede al Governo Regionale la dichiarazione dello stato di calamità naturale al fine di intervenire e ripristinare le strutture e gli spazi fortemente danneggiati.
“Occorre – dice Pullara – predisporre un’immediata ricognizione dei danni subiti nelle diverse aree e mettere subito a disposizione uomini e mezzi della protezione civile per far fronte all’emergenza – spiega il deputato – la situazione che abbiamo vissuto e stiamo vivendo in queste ore non è affatto diversa da quella che si è verificata nei giorni scorsi nel catanese. Anche qui è stata davvero devastante e non si possono accettare strabismi o soluzioni diverse da quelle adottate in altre parti della regione, perché la Sicilia è tutta uguale. Ora – aggiunge Pullara. – si tratta di ripristinare la sicurezza di strade e luoghi pubblici rimuovendo da subito i detriti accumulati. Chiedo lo stato di calamità naturale per fronteggiare la grave situazione”.
Con la richiesta dello stato di calamità naturale Pullara chiede un immediato intervento di carattere logistico e finanziario per assicurare il ripristino dello status quo e il ristoro dei danni subiti, oltre ad un contributo sulle spese per gli interventi urgenti volti a fronteggiare l’emergenza.
Lo afferma il deputato regionale della Lega e Presidente della Commissione speciale all’Ars on .Carmelo Pullara,