elipistaenuovomercatoortofrutticolodilicatapullaraduegrossiproblemiancoraiirrisolti

Dopo il via libera dalla Corte Suprema di Cassazione ai sei referendum sulla Giustizia, promossi da Lega e Partito Radicale, è tanta la soddisfazione anche a livello locale per la raccolta firme sul territorio regionale della Lega Salvini Premier.
Il parlamentare leghista Carmelo PULLARA commenta: “Esprimo grande soddisfazione, final-mente avremo l’opportunità di cambiare la Giustizia. Si tratta di un risultato possibile grazie al la-voro costante di ognuno di noi, la bontà dell’iniziativa referendaria è certificata dalla ampia ade-sione, trasversale, che ha coinvolto anche esponenti di rilievo, non solo della politica ma anche della società civile, del mondo della comunicazione, della giustizia e delle parti sociali”.
La proposta di referendum è composta, nello specifico, da sei punti: la riforma del Consiglio Su-periore della Magistratura, la responsabilità dei magistrati, l’equa valutazione dei magistrati, la separazione delle carriere dei magistrati sulla base della distinzione tra funzioni giudicanti e re-quirenti, i limiti agli abusi della custodia cautelare e l’abolizione del decreto Severino.


Lo afferma Carmelo Pullara, parlamentare all’Ars del gruppo Lega