Pullara: Il Ministero della Famiglia ha avviato le procedure per il recupero delle somme impropriamente spese dal Comune di Agrigento per l’acquisto di suv e pc con l’utilizzo di fondi destinati a famiglie, servizi educativi e centri estivi. Le perplessità sollevate dalla Codacons e da noi condivise in Commissione Parlamentare erano fondate.”

“Condivido lo sfogo di rabbia degli agenti di Polizia Municipale di Licata costretti ad operare in una situazione davvero assurda. Salario accessorio ridotto del 70% e vietato fare turnazione, reperibilità e vigilanza”.
Sono le parole del deputato regionale l’on, Carmelo Pullara.
“ Con un provvedimento del primo luglio scorso a firma del Segretario Generale- spiega Pullara- è stata vietata agli agenti di fare turnazione, reperibilità, vigilanza, straordinario e simili. Tutto questo perchè la Giunta comunale ha deciso di tagliare il salario accessorio del 70%. Dal primo Luglio la domenica e tutti i giorni festivi, ogni giorno, dalle 14.00 alle 16.00 il Comando di Polizia Municipale è chiuso. Una situazione che a distanza di quasi tre mesi dalla firma del provvedimento persiste tutt’oggi creando malcontento tra il personale e disservizi alla città in un periodo di maggiore afflusso turistico e traffico stradale.
Una situazione davvero assurda.
Fra l’altro, come mi è stato segnalato, – prosegue Pullara- chi fa’ viabilità per il 90% è composto da personale part-time, quindi personale ridotto all’osso e ogni giorno si riesce a stento a formare una pattuglia. Tutta questa situazione si ripercuote inevitabilmente sui servizi di viabilità e vigilanza resi alla città con tutte le conseguenze del caso primo fra tutti il parcheggio selvaggio nelle adiacenze delle spiagge. Senza parlare poi dell’istituzione dell’isola pedonale nel centro cittadino. Esprimo la mia piena solidarietà agli Agenti del Comando di Polizia Municipale di Licata .
Non ci sono più parole -conclude Pullara- per descrivere ed elencare i danni che Galanti con la sua amministrazione continuano a perpetrare ai danni di Licata e dei licatesi anche i servizi primari come questo della sicurezza e controllo del territorio non vengono garantiti.”