coronavirusarrivateleprimedosidivaccinoapalermo

E’ atterrato ieri sera intorno alle 23.30 all’aeroporto di Palermo l’aereo militare che ha portato in Sicilia le prime dosi del vaccino anticovid che serviranno per il vaccino day di oggi nell’isola. Le dosi sono state prelevate dal reggimento Logistico della brigata Aosta e custodite in apposite celle frigorifere, all’interno della caserma Scianna di Palermo. Stamane all’alba il trasferimento dei vaccini, grazie ai militari dell’Esercito fino all’ospedale Civico di Palermo, per essere quindi distribuiti secondo il piano nazionale di vaccinazione stabilito dal Ministero della Salute .L’aereo, un C-27J dell’Aeronautica Militare ha volato ad una quota di poco più di seimila metri e ad una velocità di crociera di circa 560 km/h. I primi a essere vaccinati saranno nove rappresentanti dell’Ordine dei medici (uno per ogni provincia), cinque medici di medicina generale, cinque pediatri di libera scelta, cinque medici di continuità assistenziale e 10 rappresentanti del 118 (tra medici, infermieri e autisti soccorritori). Inoltre verranno sottoposti a vaccinazione tre rappresentanti dell’Ismett, tre della Fondazione Giglio di Cefalù e 15 dipendenti della stessa azienda ospedaliera Civico. Intanto  il Ministero della Salute precisa in una nota che “le dosi di vaccino consegnate a tutti i Paesi europei per il 27 dicembre sono in numero “simbolico”. La distribuzione vera e propria inizierà dalla settimana che inizia il 28 dicembre e all’Italia arriveranno circa 470mila dosi ogni settimana. In questa primissima fase, in Sicilia, saranno complessivamente 685 le persone che verranno sottoposte a vaccino, dal 4 gennaio prossimo invece si procederà secondo quanto stabilito dal Piano nazionale che ha profilato il target.Questa mattina , alla prima somministrazione , erano presenti il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci e l’assessore alla Salute Ruggero Razza.